Venerdì, 24 Ottobre 2014 02:00

Bruciatore di bassa potenza innovativo

E' stato sviluppato per un'azienda cliente il layout di bruciatore innovativo di bassa potenza, ideale per la piccola industria e per il riscaldamento civile.

Il prodotto è ideale per le utenze caratterizzate da un andamento molto variabile di richiesta di energia termica.

Tipiche sono le abitazioni civili e i piccoli condomini che devono rispettare prefissati parametri di risparmio energetico.

Grazie infatti alla gestione elettronica del motore elettrico, il bruciatore è in grado di fornire con precisione la quantità di calore necessario all'utenza nel momento della necessità.

La presenza di un numero notevole di schede elettriche ha reso necessario la progettazione di cover ad hoc, per isolare e coprire le diverse schede. L'attenta progettazione ha permesso l'omologazione con grado di protezione IP41.

Particolare attenzione è stata rivolta allo sviluppo del layout interno, in modo tale da poter minimizzare il più possibile le dimensioni finali della macchina che può essere incorporata all'interno della caldaia.

Pubblicato in Progetti
Venerdì, 24 Ottobre 2014 02:00

Nuova gamma bruciatori media potenza

Per realizzare una nuova gamma di bruciatori a media potenza, Studio A.S.E. si è occupato di diversi aspetti:

  • studio tridimensionale di nuovi componenti ottenuti per pressofusione di alluminio;
  • realizzazione di un cofano elettrico realizzato in termoformatura;
  • studio di assieme bruciatore nelle sue diverse configurazioni (meccaniche ed elettriche).

In totale sono stati sviluppati interamente oltre 100 codici bruciatori completi di distinta, sottogruppi, disegni 3D e 2D.

Pubblicato in Progetti
Venerdì, 24 Ottobre 2014 02:00

Realizzazione di bruciatori speciali

Studio A.S.E. svolge continuativamente per un'azienda del settore termoidraulico attività di sviluppo di bruciatori speciali su specifica del cliente partendo da modelli di serie.

Di volta in volta si è occupato di progettare tutti i componenti necessari per la realizzazione della macchina, gli adattatori meccanici e i collegamenti fra le varie parti dell'impianto stesso.

A seconda della forma più o meno complessa del modello di partenza, viene utilizzato uno scanner 3D o prendiamo le semplici misure dell'oggetto, per poter poi lavorare sui disegni tecnici e progettare e sviluppare le modifiche necessarie.

Sono stati realizzati i disegni tecnici e tutte le attività necessarie per rendere il prodotto adatto alla produzione in serie, oltra ai manuali d'uso e alle tavole necessarie per la gestione dei ricambi.

Pubblicato in Progetti

Studio A.S.E. si è occupato dello sviluppo in 3D di assieme caldaia completa di lamiere interne ed esterne e di rampe collegamento valvole.

Nell’assieme sono stati aggiunti tutti i componenti commerciali:

circolatori;

valvole;

separatori.

Al termine del progetto sono stati sviluppati tutti i singoli particolari e le viste aperte per il taglio delle lamiere.

Pubblicato in Progetti

E' stato svolto un lavoro di revisione di caldaie a fascio tubiero di media potenza per adeguarle alle direttive ASME e renderle idonee alla commercializzazione nel Nord America.

L’attività ha riguardato l’aggiornamento a livello di materiali da utilizzare, l’aggiunta di componenti strutturali e l’adeguamento delle tavole.

Per adeguarli alle direttive sono stati individuati e indicati tutti i tipi di saldature presenti facendo particolare attenzione alla simbologia per le saldature strutturali.

Pubblicato in Progetti
Venerdì, 24 Ottobre 2014 02:00

Tunnel di raffreddamento per prodotti dolciari

Studio A.S.E. ha realizzato per un'industria dolciaria il progetto di un tunnel di raffredamento per prodotti alimentari di diverse dimensioni e lunghezza.

Un ricircolo di aria raffreddata da batterie permette la diminuzione della temperatura del prodotto che passa all'interno del tunnel.

Particolare attenzione è stata rivolta ai materiali e alle rifiniture per ridurre al massimo le perdite energiche e ottimizzare l'efficienza della macchina: per questo abbiamo previsto coperture con prodotto isolante e opportune tenute al silicone che evitano l'uscita dell'aria interna.

Pubblicato in Progetti
Venerdì, 24 Ottobre 2014 02:00

Forno a ciclo termico continuo

Studio A.S.E. ha svolto numerosi progetti di forno ciclo termico continuo.

Durante la progettazione si è posta molta attenzione al risparmio energetico migliorando la coibentazione delle pareti laterali del forno.

La lunghezza del forno è in funzione del tempo di cottura e della produzione oraria da ottenere: per questo la lunghezza e la larghezza del forno sono parametri variabili in funzione delle necessità del cliente finale.

Al fine di mantenere il forno il più standard possibile, il forno è suddiviso in moduli che si possono comporre in funzione delle esigenze.

A livello di larghezza tappeto, sono stati progettati forni con larghezze di 1000, 1200, 1500, 2000, 4000 mm.

Pubblicato in Progetti
Venerdì, 24 Ottobre 2014 02:00

Macchina turbo emulsore

Studio A.S.E. si è occupato della progettazione di turbo emulsore completo di tank di deposito e pompa a lobi di carico prodotto.Il compito di un turbo emulsore è rompere i legami della crema inserendovi all’interno aria al fine di rendere il prodotto meno compatto.

Il metodo progettuale ideato ha permesso di semplificare il processo di fabbricazione, riducendo al massimo la quantità di scarto.

Pubblicato in Progetti
Venerdì, 24 Ottobre 2014 02:00

Macchina impastatrice orizzontale

Studio A.S.E. ha progettato una intera gamma di impastatrici orizzontali ad uso industriale.

Per ciascuna taglia sono stati progettati aspi in grado di elaborare impasti per pan di spagna, biscotti frollini, biscotti colati, biscotti stampati e pane.

Pubblicato in Progetti
Venerdì, 24 Ottobre 2014 02:00

Macchina rotativa formatrice

Studio A.S.E. ha realizzato la progettazione di nuova macchina formatrice di prodotti alimentari con regolazione elettronica e larghezza del tamburo di 1.500 mm.

Il progetto ha riguardato:

  • la scelta di nuovi componenti commerciali più idonei all’utilizzo previsto;
  • il ridimensionamento degli elementi motrici;
  • la verifica delle velocità nominali di funzionamento.

Trattandosi di un impianto destinato alla produzione di alimenti, particolare attenzione è stata rivolta ai materiali utilizzati, per evitare l'ingresso e la proliferazione di batteri e garantire al massimo l'adeguamento alle normative vigenti.

Pubblicato in Progetti
Pagina 2 di 3